Azalea bonsai e la magia della fioritura - Satsuki

Azalea Rododendro, chiamata in Giappone Satsuki che tradotto in Giapponese antico significa maggio. Molto probabilmente perché l'azalea giapponese inizia a fiorire appunto dal mese di maggio e per alcune varietà addirittura dalla fine di maggio o inizio giugno.

Particolari sono i suoi fiori su molte varietà sono variegati con sfumature che vanno dal rosa e bianco di tonalità diverse sulla stessa pianta, al colore viola e anche il rosso.

Le Satsuki amano terra con PH acido e per questo tipo di bonsai viene usato un substrato chiamato Kanuma. Questo substrato trattiene più acqua rispetto all'Akadama ed è adatto per le piante dette acidofile.

La potatura dell'azalea è possibile farla dopo la fioritura mantenendo per alcune settimane i fiori e poi toglierli in modo che la pianta sia stimolata a fare nuovi germogli.

La concimazione viene fatta dopo il periodo di fioritura con concime granulare come Tamahi o Biogold.

Il rinvaso si può fare in modo più completo da fine febbraio oppure sempre dopo la fioritura ma senza toccare troppo il pane radicale.

Tutti i commenti

Lascia una risposta